Già da alcuni giorni una grande area di alta pressione sta influenzando lo stato del tempo dell’intera Europa, mantenendo condizioni di generale stabilità atmosferica sui settori occidentali del continente, mentre al contrario quelli orientali risultano frequentemente interessati da infiltrazioni di aria più fresca che determinano la generazione di nubi e locale instabilità.

Una di queste depressioni la ritroviamo attualmente a cavallo tra i settori meridionali del Mediterraneo ed i settori nord-africani, laddove una cintura di nubi alte e stratificate va compattandosi proprio in queste ore dai settori tunisini ed algerini in lenta progressione verso i settori meridionali dell’Italia. Attualmente lambite dalle propaggini più settentrionali di questi addensamenti, risultano essere la Sicilia e la Sardegna.

Quale sarà l’evoluzione prevista sino a sabato 15? 

Nelle prossime 48 ore, un leggero cedimento barico sui settori settentrionali italiani, consentirà a questa depressione di compiere qualche passo verso nord, coinvolgendo in maniera più diretta i settori meridionali da parte di nuvolosità e qualche sporadica precipitazione.

Oggi, giovedì 13 marzo, la frangia nuvolosa andrà interessando principalmente le due isole maggiori ed i settori più meridionali della Calabria, nella giornata di domani, venerdì 14 marzo, l’avanzamento della blanda circolazione depressionaria di qualche decina di chilometri più a nord, determinerà una risalita della nuvolosità che riuscirà in parte a spingersi sino ai settori centrali italiani, determinando annuvolamenti accompagnati generalmente da tempo asciutto. Proprio domani, venerdì 14 marzo, risulterà la giornata complessivamente più nuvolosa, soprattutto sugli estremi settori meridionali mentre sabato 15 interverranno maggiori schiarite soprattutto dal pomeriggio, con un generale ripristino di condizioni soleggiate anche sulle due isole maggiori e sulla Calabria.

Quali regioni si giocheranno le maggiori probabilità di pioggia? 

Qualche debole precipitazione interesserà le estreme regioni meridionali del Paese tra domani e dopodomani (venerdì 14 – sabato 15). Le piogge saranno associate ad una copertura nuvolosa posta a quota abbastanza elevata, esse risulteranno quindi piuttosto deboli ed assai limitate nel tempo. Le regioni interessate da questi modesti apporti precipitativi saranno la Sardegna (settore meridionale), la Sicilia e la Calabria (settore meridionale). Altrove prevarrà soltanto sterile nuvolosità, in un contesto termico improntato alle temperature generalmente non fredde. [Fonte: meteolive.leonardo.it]