PALERMO – “Se dovessi scegliere fra l’essere un semplice parlamentare e l’assessore dei Beni culturali della Sicilia, scelgo di fare l’assessore”. Così Vittorio Sgarbi, al Museo regionale d’arte contemporanea di palazzo Riso, durante la conferenza stampa di presentazione della mostra ‘La scuola di Palermo’. “Mi dimetterò da parlamentare – ha aggiunto – quando sarà chiaro il quadro politico. Intanto aspetto che la Giunta convalidi le elezioni”. Sgarbi fa capire che si dimetterà solo nel caso di una nomina a Ministro dei Beni Culturali.

Un’altra opzione per Sgarbi potrebbe essere quella di..



continua qui