Pochi giorni fa ha spento 107 candeline, ma per l’Inps di Palermo dall’anno scorso non esiste più. Lucrezia Fulcieri, la donna più longeva della Svizzera, da molti anni vive a Chiasso, dopo essercisi trasferita dalla Sicilia per lavorare in una fabbrica tessile, e avrebbe ancora diritto a una pensione che l’istituto di previdenza non le riconosce dal 2013. La signora Fulcieri è ospite della Casa Anziani Giardino a Chiasso, nel Ticino. Si è trasferita in Svizzera negli anni ’6o e qui ha trovato lavoro come operaia in una fabbrica di camicie, contribuendo come molti altri italiani allo sviluppo del paese, dove si è integrata e si è fatta amare dalla collettività. Ma per lo Stato italiano, la signora Lucrezia non esiste. Almeno non per l’Inps siciliano, che le dovrebbe versare la pensione e che invece non lo fa da quasi un anno. Sono stati già numerosi i tentativi dei parenti di dimostrare che la donna è viva, ma l’istituto non ha dato mai nessuna risposta. La vicenda ha interessato anche lo Sportello dei Diritti, con il presidente Giovanni D’Agata che ha lanciato un appello alle istituzioni e al presidente dell’Inps perché l’erogazione della pensione venga ripristinata. [Fonte: www.sicilia24news.it]