Gr. 400 di penne rigate, 1 Kg. di sparacelli, 1 cipolla, 4 acciughe, 2 cucchiai di pinoli, 1 cucchiaio di uva passa, 1 bustina di zafferano, 1 spicchio d’aglio schiacciato, 100 grammi di caciocavallo grattugiato, olio d’oliva extravergine, sale e pepe q.b.

Pulite con cura gli sparacelli, togliendo le parti più dure e lavateli diverse volte in acqua corrente, tagliateli a pezzi grossi..
In una pentola, con acqua bollente salata, lessate al dente gli sparacelli , quindi , aggiungete nell’acqua lo zafferano e lasciate riposare il tutto per qualche minuto..
In un tegame fate imbiondire la cipolla tritata con un poco d’olio e l’aglio schiacciato. Scolate gli sparacelli conservando l’acqua di cottura, tagliateli a pezzi più piccoli e metteteli a rosolare nel tegame con l’olio, I’aglio e la cipolla. Lasciate cuocere per dieci minuti circa, quindi aggiungete l’uva passa, i pinoli e le acciughe precedentemente sciolte in un poco d’olio e mescolate tutto. Lessate la pasta nell’acqua di cottura degli sparacelli aggiustando di sale, scolatela al dente, mettetela nel tegame dove sono stati soffritti gli sparacelli e ‘arriminate’ il tutto per qualche minuto.
Servite a tavola dopo aver spolverato con caciocavallo. [Fonte: www.cucinario.it]