Gli spaghetti allo scoglio sono un primo piatto, a base di molluschi e crostacei, tipico della cucina marinara nazionale: numerose sono le varianti proposte in base alle località in cui glispaghetti allo scoglio vengono preparati, ma fissa è la presenza nella ricetta delle cozze e delle vongole. La varietà del pescato necessario alla preparazione rende così gli spaghetti allo scoglio un piatto elaborato soprattutto nella pulizia del pesce: Condipresto risolve i problemi di tempo con il suo sugo bianco ai frutti di mare, accuratamente selezionati, per deglispaghetti allo scoglio gustosi, tradizionali e veloci.

Ingredienti (per 4 persone)

500g di spaghetti, 500g di cozze, 500g di vongole veraci, 300g di calamari, 12 scampi, 300g di pomodorini ciliegia maturi, vino bianco, aglio, olio extravergine di oliva, peperoncino, prezzemolo, sale.

Preparazione

Procedere con la pulizia di tutto il pesce e degli aromi.

Mettere le vongole pulite in una casseruola, versare mezzo bicchiere di acqua, coprire con un coperchio e cuocere brevemente a fuoco medio finché le valve si saranno aperte completamente.

Una volta fredde, scolarle e con l’aiuto di un colino filtrare il liquido che si è formato durante la cottura, tralasciando la sabbiolina depositata sul fondo.

Per la preparazione del condimento, in una padella versare l’olio e soffriggere l’aglio e il peperoncino al quale avrete tolto i semini interni.

Aggiungere gli scampi interi, le code dei gamberi e lasciarli rosolare finché non saranno diventati di un bel colore dorato.

Nel frattempo tagliare i calamari a rondelle e i tentacoli a pezzetti. Versarli nella padella e cuocere per alcuni minuti a fuoco medio.

A questo punto unire le cozze pulite e le vongole, sia quelle con il guscio che quelle senza e coprire con un coperchio in modo da facilitare l’ apertura delle cozze. Dopodiché versare il vino e lasciare evaporare.

Aggiungere il brodo delle vongole, eliminare l’aglio e pepare a piacere.

Continuare la cottura in modo che il sughetto si restringa un po’. Aggiustare di sale ricordando che il brodo delle vongole è  abbastanza saporito. Una volta terminata la cottura unire il prezzemolo tritato.

Nel frattempo cuocere gli spaghetti in acqua salata, scolare quando mancano ancora 3-4 minuti, versarli nella padella aggiungendo se necessario un mestolino di acqua di cottura, un filo di olio e terminare la cottura. Questo procedimento serve per ottenere un condimento più denso e cremoso.

Per ottenere il sugo allo scoglio rosso: unire e lasciar soffriggere i pomodorini tagliati a pezzi prima di aggiungere le vongole e le cozze, in modo tale da ottenere un risultato finale migliore, perché il pomodoro risulterà rosolato e non ‘lessato’

Fonte: www.condipresto.it